lunedì 18 febbraio 2013

Quando Papa Ratzinger punì Maciel, in curia si disse: "questo gli costerà caro..."

Clicca qui per leggere l'articolo.
Ancora una volta avevamo visto giusto: la chiave di volta e' Maciel o almeno e' una delle chiavi di volta.
E' un vero peccato che i nostri media non si occupino un po' di questi fatti, non abbiano il coraggio di fare certi nomi (attaccano Mahony perche' non e' potente?).
Piano piano la verita' salta fuori in tutto il suo "splendore". Si puo' continuare a tacere ma arrivera' il giorno in cui tutto verra' alla luce e allora si' che ci sara' da "divertirsi". Maciel e' ancora un osso troppo grosso per le implicazioni e le coperture. 

La battaglia di Benedetto XVI contro la pedofilia nella Chiesa: il "caso" Maciel Degollado, la "visitazione apostolica" ordinata dal Papa nei confronti dei Legionari di Cristo e la nomina del "Delegato pontificio"

9 commenti:

Eugenia ha detto...

Ed infatti gli è costato caro. Visto che Maciel ha goduto sempre di una protezione senza se e senza ma in passato e sappiamo anche da parte di chi.

Eugenia ha detto...

Ed infatti Benedetto ha pagato caro la sua decisione su Maciel. Del resto Maciel ha goduto di grande protezione in passato e mi auguro che prima o poi tutto venga fuori.

cc ha detto...

E pensare a gibney e al suo ultimo film sulla, parole sue, colpevolezza di Papa Benedetto xvi. Questo boccalone che porta avanti le sue ridicole tesi con la claque delle vittime di pedofili tanto incancreniti (e chi li biasima?) dalla rabbia e dal dolore quanto rincitrulliti dal rancore e dal dispetto. Una vita passata a non capire un tubo dei preti, continuano inesorabilmente a prendere lucciole per lanterne: hanno idolatrato preti che li hanno umiliati e stanno ora oltraggiando un prete, un papa che si e' veramente prodigato per aiutarli. Fessi ieri, fessi oggi (se mi censuri raffaella, ti capisco. Ma non potevo tenermela piu' questa. Fai tu) Se non ci fosse da piangere, ci sarebbe da ridere

Anonimo ha detto...

Non ho letto l'articolo perchè non conosco lo spagnolo, ma se sto a fatica accettando le dimissioni del Santo PADRE, E SOLO PERCHè MI FIDO DI LUI E SE LO HA FATTO PENSO CHE SIA GIUSTO COSI', non posso proprio accettare che il motivo sia Maciel. se lo credessimo faremmo il gioco di quanti parlano di complotto o di trame nascoste. NO! Troppo grande Papa Benedetto per cedere a questi lupi, credo lo abbia dimostrato ampiamente in questi otto anni! Maria Pia

Uomo di Chiesa ha detto...

Questo articolo è una bomba , non sapevo dei legami tra Sodano e Pinochet ! Come mai su Bertone si fanno le pulci e su Sodano mai una parola in 20 anni?

laura ha detto...

D'accordo con maria Pia. Il papa vede molto più in Alto di noi e dei cardinali e non se ne va per questo. Gli hanno fatto la guerra, ma non si è mai arreso e ha sempre vinto

un passante ha detto...

Bella domanda Uomo di Chiesa, giriamola a chi scriveva sui giornali di allora, visto che in gran parte sono gli stessi di oggi, in primis quelli che scrivono editoriali o confezionano libri su presunti giganti e falliti della Chiesa

Eugenia ha detto...


Beh mi sembra ovvio che Benedetto XVI nocn si sia dimesso per questo motivo. Comunque, è innegabile che gliela hanno fatta pagare in altri modi; basta pensare a tutto quello che i Sig.ri cardinali di Curia hannpo manovrato per otto anni, proprio ai suoi danni nei momenti in cui invece la Curia doveva essere diciamo solidale almeno proprio con il Papa.

Anonimo ha detto...


Toh,voglio essere 'politically uncorrect',siccome neanche dopo 1 settimana accenna a diminuire il dolore sordo che mi divora lo stomaco:Sodano ha amicizie potentissime in tutto il Sudamerica,USA ,a livello di Bilderberg club e pure 'prossimi' in Svizzera,sempre a livello bancario,è difficilmente scalzabile,salvo intervento dall'Alto;che il card.Ratzinger col suo chiamarsi fuori dagli intrallazzi e coi sui continui rifiuti a partecipare agli incontri mondani da cui molti card. sono attratti,dessero fastidio era conclamato,persino dopo l'elezione al soglio pontificio,lui voleva andarsene a letto,fu obbligato a rimanere e a festeggiare e brindare,anche se lui beve solo aranciata.Chiedergli di restare è non volergli bene,lo dico con la morte nel cuore perchè gliene voglio tantissimo,ma per me,dopo 32 anni in quelle paludi mefitiche,non ne poteva proprio più,già dopo solo 7 giorni mi è sembrato rifiorire;quello che mi fa più male è non poterlo sentire e vedere più,anche se SPES ULTIMA DEA.GR2.p.s.Raffy a te l'onere di postarlo o meno,se lo ritieni non consono allo stile del blog.