domenica 17 febbraio 2013

Perché il Papa lascia secondo Nuzzi

Clicca qui per leggere l'articolo.

10 commenti:

cc ha detto...

Allora, adesso l'uomo che per decenni ha dovuto affrontare, come capo della congregazione della dottrina della fede, da solo la patata bollente della pedofilia clericale e sempre da solo, portare avanti il suo j'accuse contro pezzi da novanta come marciel degollado e il cardinale groer contro il muro di gomma della curia, va un bel giorno a milano da papa e sul sagrato del duomo, testimone il "pragmatico e lucido" pisapia, si fa prendere dalla tremarella per qualche motivo legato ai cc occulti dello ior in qualche misteriosa maniera legati alla circostanza della sedia aggiunta all'ultimo secondo per l'oscuro Bertone. Che dire? Non fa una grinza! Qual e' la fonte di tale clamorosa verita'? Ovviamente il prode Gabriele che invece non ha paura. E' un uomo coraggioso lui. Tanto coraggioso da sgraffignare carte, documenti e fatti privati e andarli a spifferare ad un genio del giornalismo d'inchiesta come nuzzi che, in mancanza di corvi, fa come quei passeri che infilano la porta finestra di un abitazione e iniziano a sbattere da una parte e l'altra delle pareti della stanza per trovare a fortuna la via d'uscita. Inizialmente ha tentato la carta della malattia terminale. Mo' della fifarella. Mi chiedo quale sara' la prossima "lucida e pragmatica" mossa di cotanto genio del giornalismo. Ahi!!! Il mio povero fegatuccio

Anonimo ha detto...

Mandiamo l'ambulanza sotto casa di Nuzzi?
Alessia

mariateresa ha detto...

sì l'articolo si segnala per una fine inconsistenza. Adesso vivere di rendita sullo scoop di Gabriele diviene complicato. Si può sempre friggere l'aria come fan tanti.

Anonimo ha detto...

Nuzzi ha sulla sua nera coscienza il peso di aver oltraggiato il Papa dinanzi al mondo...ne risponderà a Dio o al diavolo...

Raffaella ha detto...

Andro' controcorrente ma Nuzzi non ha oltraggiato il Papa davanti al mondo!
A fare del male al Santo Padre sono stati i suoi cari "confratelli".
Sono le divisioni nella Chiesa, il menefreghismo, la superficialita', la totale assenza di amore per la Chiesa ed il Papa ad avere fatto precipitare gli eventi.
Nuzzi non e' certo un santo ma non e' lui il problema che invece e' riflesso nello specchio di chi e' ossessionato dal potere.
O la Chiesa prosegue l'opera di trasparenza di Ratzinger o fra qualche tempo non ci sara' piu' nulla di cui parlare.
R.

cc ha detto...

Raffaella qua nessuno pensa che nuzzi stia oltraggiando il Papa. Lui sta oltraggiando solo l'intelligenza media dei lettori a cui capitera' di leggere l'ultimo articolo e, temo, quelli che seguiranno. A sua difesa, posso solo dire che e' in buona compagnia. Gente che per 8 anni ha tentato invano di catalogare, incasellare a forza Benedetto nelle loro caricature convezionali diventando di fatto inconsapevoli (a volte consapevoli) complici di quei "confratelli' da te citati nella loro sistematica opera di oltraggio nei confronti del pontefice. Alla faccia del diritto di cronaca e della lucida e imparziale testimonianza se non della verita' perlomeno della realta'.

Anonimo ha detto...

Beh,se la cosa può consolare,a canale5 ieri ha detto che verranno fuori sviluppi clamorosi sul caso Orlandi,in cui,a suo avviso,il Vaticano sarà parte lesa...ai posteri...GR2

Raffaella ha detto...

Scommetto che non ci saranno piu' petizioni o, meglio, ci saranno ma i media non ne daranno notizia.
R.

gemma ha detto...

e nemmeno adunate a tema per l'Angelus....

un passante ha detto...

Certo che il racconto su Pisapia.... Il Papa ha sempre uno sguardo come di stupore quando si guarda intorno, e' una cosa che ho notato anch'io, ma da qui alla paura.. Forse in Pisapia ha visto il diavolo, più semplicemente :)