sabato 23 febbraio 2013

Nota della Segreteria di Stato: il testo integrale


SANTA SEDE: NOTA DELLA SEGRETERIA DI STATO

Pubblichiamo il testo integrale diffuso questa mattina dalla Segreteria di Stato della Santa Sede.

La libertà del Collegio Cardinalizio, al quale spetta di provvedere, a norma del diritto, all‘elezione del Romano Pontefice, è sempre stata strenuamente difesa dalla Santa Sede, quale garanzia di una scelta che fosse basata su valutazioni rivolte unicamente al bene della Chiesa. Nel corso dei secoli i Cardinali hanno dovuto far fronte a molteplici forme di pressione, esercitate sui singoli elettori e sullo stesso Collegio, che avevano come fine quello di condizionarne le decisioni, piegandole a logiche di tipo politico o mondano. Se in passato sono state le cosiddette potenze, cioè gli Stati, a cercare di far valere il proprio condizionamento nell‘elezione del Papa, oggi si tenta di mettere in gioco il peso dell‘opinione pubblica, spesso sulla base di valutazioni che non colgono l‘aspetto tipicamente spirituale del momento che la Chiesa sta vivendo. È deplorevole che, con l‘approssimarsi del tempo in cui avrà inizio il Conclave e i Cardinali elettori saranno tenuti, in coscienza e davanti a Dio, ad esprimere in piena libertà la propria scelta, si moltiplichi la diffusione di notizie spesso non verificate, o non verificabili, o addirittura false, anche con grave danno di persone e istituzioni. Mai come in questi momenti, i cattolici si concentrano su ciò che è essenziale: pregano per Papa Benedetto, pregano affinché lo Spirito Santo illumini il Collegio dei Cardinali, pregano per il futuro Pontefice, fiduciosi che le sorti della barca di Pietro sono nelle mani di Dio. 

© Copyright Sir

No comment...
R.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

io commento eccome, dove cacchio sono stati per 8 anni? dove ce l'avevano questa prontezza di riflessi, questo saper controbattere punto su punto? sempre più il gesto del papa, mi sembra quelo di sansone, in neanche 3 giorni i vescovi tedeschi hanno detto si alla pillola abortiva, il cardinale di scozia e quello di edimburgo vogliono abolire il celibato, non vorre proprio essere nella persona(non lo chiamo papa) che verrà scelto dai cardinali

Anonimo ha detto...

Anche su questo vedo una forma di comunicazione che personalmente non condivido. Sarebbe stato corretto imporre ai Signori Cardinali di non rilasciare interviste, di non leggere le notizie relative al conclave e di astenersi dal rilasciare opinioni e/o giudizi. Altro che farsi condizionare dai media.

Anonimo ha detto...

Non si rivolga ai "cattolici" la Segreteria di Stato: i cattolici grazie a Dio sanno pregare e affidarsi senza bisogno che il ministero lo prescriva loro con la carta bollata e i comunicati.

Si rivolga a sé stessa e a tutti i corvacchioni porporati e non che in questi giorni vanno parlando coi giornalisti.

gianni

Uomo di Chiesa ha detto...

Quando invece i cardinali tramite i giornali tentavano di dare dell'incapace a Bertone e a Benedetto xvi dove stavano? O forse gli faceva comodo tale sistema?Ora che finalmente si mette alla berlina Sodano , tutti zitti !

Anonimo ha detto...

Senti chi parla di ingerenze!

Luisa ha detto...

Che prontezza, che rapidità, quando si tratta di difendere la Curia e i cardinali, quanto avremmo voluto vedere ugual solerzia nel difendere Papa Benedetto!
E poi chi sta servendosi dei media se non molti cardinali e vescovi?
E poi, ancora, certo alcuni media danzano sul marciume, ma se quella sporcizia non ci fosse, non avrebbero il materiale sul quale tessere la loro tela.

Raffaele Ibba ha detto...

Condivido il "No comment" di Raffa .... ma una micronoticina in quel "Nel corso dei secoli i cardinali" ... compresi, tanto per far nomi noti, Giovanni di Lorenzo de Medici Roderigo Borgia Giulio Mazarino Richelieu etc etc etc .... la modestia non è una buona pratica alla Segreteria di Stato vaticana.
Ciao r

Michela ha detto...

Non capisco tutte queste dinamiche di cui parlate scusate io non capisco.Mi fate capire? Per me invece ha fatto bene la segreteria di Stato i tentativi di condizionare il conclave ci sono eccome spero lo capiscano gli ecclesiastici a cui piace tanto andare dietro "al mondo" come si può notare "il mondo" ti si rivolta contro e ben gli sta!!

Anonimo ha detto...

wow! Sembra che Bertone dia più peso ai media che allo Spirito Santo...povera Chiesa!

Eugenia ha detto...

Ti approvo anonimo deLele 13.38

Miserere ha detto...

"i cattolici si concentrano su ciò che è essenziale: pregano per Papa Benedetto, pregano affinché lo Spirito Santo illumini il Collegio dei Cardinali, pregano per il futuro Pontefice".

I cattolici pregano pure per un mea culpa dei cardinali; pregano per le dimissioni di tutti quelli che nella curia hanno ostacolato il Papa, pregano perché un giorno la "sporcizia" denunciata da lui sia di una volta per tutte spazzata via!

Eugenia ha detto...



Non potevi essere più chiaro/a Miserere!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! La sporcizia deve essere eliminata una volta per tutte dalla chiesa Cristo scaccio' i mercanti dal tempio Papa Benedetto ci ha messo del suo ed infatti, i risultati ci sono stati nonostante i venerati fratelli lo abbianop ostacolato fino all'inverosimile; ma è ovvio il loro comportamento se gli avessero lasciato mano libera sarebbero diventati toccabili anche coloro che per venti anni sono stati intoccabili nonostante tutto quello che hanno combinato e purtroppo, lo sono ancora.

felix ha detto...

D'accordo con Michela. Aggiungo che in Curia ci sono anche persone degnissime che hanno speso una vita intera al servizio della Chiesa. Cerchiamo di non buttare il bambino insieme all'acqua sporca.Certi articoli comparsi recentemente sulla stampa nazionale hanno il chiarissimo scopo di deligittimare persone che godono della stima di Papa Bendetto!

Anonimo ha detto...

Cominciassero a star zitti tutti quei logorroici cardinali che rilasciano interviste avremmo perlomeno un collegio cardinalizio più credibile...