martedì 19 febbraio 2013

Joseph Ratzinger uomo solo (Ceronetti)

Clicca qui per leggere l'articolo.
Che nessuno pensi di trattare Benedetto come se non fosse mai esistito! Da lui, dalla sua teologia, coraggio, umilta', testimonianza e fede non si puo' prescindere.

6 commenti:

Luisa ha detto...

C`è del vero in quel che dice lo scrittore, ahinoi.
La fossa dei leoni per descrivere i cardinali non mi pare male, ma non penso che si pretenda che Benedetto XVI non sia mai esistito, non sarà di certo "niemand", non sarà nessuno, sarà per sempre per noi, per la Chiesa, Benedetto XVI, il Papa che, per sua scelta personale, ha deciso di ritirarsi nel silenzio e nel nascondimento al mondo, ciò non significa diventare "nessuno" rispetto a "qualcuno" che conterebbe, che avrebbe un potere, un ruolo o anche solo parola e visibilità.
Papa Benedetto è stato, è e resterà una persona, una guida spirituale, una presenza viva e forte, anche se nascosta ai nostri occhi, per sua scelta.
E non avrebbe potuto farne un`altra.

cc ha detto...

Raffaella, guarda che questo ceronetti dietro delle presunte belle parole ha solo voluto dileggiare la figura di papa Benedetto. La malafede trasudava da ogni parola di questo breve articolo. Nel presentare Il nostro pontefice come la figura eroica ma anche tragicomica di un don chichotte che lotta contro i mulini a vento c'e' il velato e perfido dispetto di chi gode delle sue presunte disgrazie. di questo genere di articoli di "critici meglio pensanti della cultura laica ecc ecc" sono pieni i giornali e il web in questi giorni e nei prossimi.

laura ha detto...

Ceronetti non mi è mai piaciuto. Ha commentato anche alcuni libri della Bibbia, ma sempre in mod omolto personale e al di fuori di ogni direttiva del Magistero. Credo proprio che non abbia capito nulla di Papa Bendetto e vorrebbe che scomparisse come "niemand", ossia: nessuno, ma non ha fatto iconti con lo Spirito Santo che L'ha scelto e con un Padre che non cancella nessuno,perché , come dice Papa Benedetto, ognuno di noi è pensato, voluto, amato.

Anonimo ha detto...

Massì, senza caricare tanto di significati si tratta del compiaciuto esercizio intellettualoide di un vegliardo.
Alessia

gianniz ha detto...

Non solo compiacimento, ma autocompiacimento parolaio.

Anonimo ha detto...

Niemand?Allora lui è 'das nichtige',neologismo geniale del più grande teologo tedesco di tutti i tempi,significa la nientitudine,il nulla assoluto,gli concedo un tot di benevolenza per l'età,può sempre avviare un epistolario con il suo epigono e paredro di egotismo,herr Kung,sai che roba;d'altronde se qualche altro filosofo germanofilo che non ha neanche la scusante dell'età avanzata, si crede di essere la reincarnazione di Heidegger...Un'ultima cosa,basta con le foto di BXVI di spalle,curvo come se uscisse da sconfitto,lui esce da vincitore assoluto,dando una lezione di grandezza morale insuperabile, a tutti,anche ai politici,ma chissà in quanti capiranno...lo rimpiangeremo moltissimo,altro che signor nessuno,ma per favore...GR2