lunedì 11 febbraio 2013

Il Papa si dimette dal Pontificato

Una notizia per me tragica.

65 commenti:

Anonimo ha detto...

No!!!!!!!!!!

Stefano Scaglione ha detto...

Non ci posso credere!

Anonimo ha detto...

Sconvolgente! Perché?
Alessia

mariateresa ha detto...

sì, è un grande dolore. Posso solo pensare che i motivi sono veramente validi perchè è un grande uomo che non si ì mai tirato indietro.
preghiamo anche per la sua salute.
E stiamo o tutti uniti in preghiera.

Anonimo ha detto...

NON SI PUò DIMETTERE!!
Deve resistere o i lupi prevarranno...
Marco

Anonimo ha detto...

Se è vero, deve però essere successo qualcosa di molto grave, altrimenti non avrebbe lasciato così tante cose in sospeso (come l'anno della fede).

giovanni graceffa ha detto...

oggi è un giorno troppo triste. quanto male gli abbiamo fatto

Anonimo ha detto...

NO, Non ci credo...
sto piangendo, non pùò essere vero.
Giacomo

Anonimo ha detto...

Non credo che riuscirò a tollerare ciò che verrà scritto e detto a partire da questo momento. Una cosa è certa, la sottoscritta, sino a che Papa Benedetto sarà vivo, non avrà altro Papa.
Alessia

gemma ha detto...

la rispetto, come tutte le decisioni di Papa Benedetto, ma mi provoca enorme sofferenza

Anonimo ha detto...

E' UNA NOTIZIA TRAGICA PER TUTTA L'UMANITA'. CHI NON CONOSCE I FONDAMENTALI NON CAPISCE LA GRAVITA' DI QUESTA NOTIZIA. Mi auguro il ritorno di Nostro Signore Gesù Cristo al più presto

Anonimo ha detto...

Carissimi, che coraggio, però! E' la seconda volta nella storia della chiesa!! E' comunque un uomo che non ha paura delle sue convinzioni!
Preghiamo per lui e per la Santa Madre Chiesa.
Un saluto a tutti
Flavio

sam ha detto...

sto male

Luisa ha detto...

Qui le parole del Santo Padre:

http://it.radiovaticana.va/news/2013/02/11/benedetto_xvi_annuncia_la_sua_rinuncia_al_ministero_petrino/it1-663814

Sono sconvolta, che il Signore lo protegga.

laura ha detto...

Per me, è la fine di tutto

gianniz ha detto...

Santo Padre, ci dica che non è vero!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Amedeo ha detto...

Qui il testo del suo messaggio: http://www.tempi.it/papa-benedetto-xvi-lascia-il-pontificato-dal-28-febbraio#.URjW1mfk2a8

Signore Gesu' Cristo non lasciarci soli nell'ora della prova.

Francesco ha detto...

La notizia mi ha lasciato veramente senza parole.

Sia fatta la volontà di Dio.

sam ha detto...

Raffaella non lasciarci soli... abbiamo bisogno più che mai di stargli vicino e di sue notizie.
Stiamo da cani.... stiamolo insieme.... è un colpo troppo duro da sopportare da soli..... a me viene da vomitare, non figuratamente....

Anonimo ha detto...

Una decisione assolutamente inedita, che darà la stura a tutte le ipotesi più stupide, purtroppo. Prevedo che il prossimo conclave sarà un disastro, ma ammiro comunque il coraggio del Papa, perché penso che la decisione sia sua e soltanto sua

Sacerdote cattolico. ha detto...

Sono turbato. Rinnovare l'atto di fede e pregare per lui.

Anonimo ha detto...

Sono sconvolto.
Una preghiera dal profondo del cuore.
gianni

Anonimo ha detto...

Il testo dell'annuncio:

http://it.radiovaticana.va/news/2013/02/11/benedetto_xvi_annuncia_la_sua_rinuncia_al_ministero_petrino/it1-663814

JP

cristianotrieste ha detto...

Cara Raffaella, siamo sbigottiti.

Non voglio essere tragico ma credo che ora il male dilagherà.

E' mia opinione che tutto debba essere ricollegato all'ultimo commento della Via Crucis durante il Pontificato di Giovanni Paolo II.

Fileno ha detto...

Preghiamo affinché la malattia, che sono certo è alla base della decisione non lo faccia soffrire tanto. Anche questo un grande insegnamento. Immaginiamo quanto ha dovuto combattere soffrendo col suo severo senso del dovere per prendere questa decisione. Ricordiamo che oltre dieci anni fa aveva chiesto a GPII di lasciare la dottrina della fede per motivi di salute.

Anonimo ha detto...

Buongiorno Raffaella,

difficile da capire... se mai ci riusciremo.

Anonimo ha detto...

Anche per me tragica.

Barbara

Raffaele Ibba ha detto...

Un grandissimo papa, uno dei più grandi di tutta la storia della Chiesa. Superiore, secondo me, a papa Leone I Magno. E per la buonissima ragione che ha fatto diventare il Concilio patrimonio dell'intera Chiesa ed ha applicato e tutti, a iniziare da se stesso, le modalità e le decisioni della rinnovata "cura pastorale", cioè della testimonianza di Cristo come unico bene dei cristiani. La lotta durissima alla pedofilia, e quindi alla corruzione spirituale e materiale del clero, ne è la prima testimonianza.
Un papa che ho amato moltissimo e che verrà sostituito da ... quest'ultima cosa è una delle eredità più interessanti di Benedetto XVI. Questa decisione a sorpresa impedisce, o almeno ostacola parecchio, il formarsi di correnti precostituite.
La Spirito Santo avrà agio di scegliere colui che saprà condurre la barca di Pietro nella testimonianza del futuro.
Grazie a Dio, di tutto cuore, per Benedetto XVI, papa Joseph Ratzinger.
ciao r

Fabiola ha detto...

Pensavo che avrei pianto di fronte a una simile eventualità che, per altro, non avevo mai preso in considerazione.
Invece sono solo contrariata(eufemismo!).
Avrei versato le mie lacrime (tutte) alla sua morte ma così mi risulta del tutto inaccettabile.
Mi sforzerò di rispettare la sua decisione ma proprio non capisco. Che non capisca io è del tutto ininfluente, certo...intanto preghiamo davvero tanto per la Chiesa di Cristo. Che ci pensi Lui.

Anonimo ha detto...

No,non può essere,che dolore....GR2

Anonimo ha detto...

sono distrutta

Anonimo ha detto...

Grande dolore e grande rabbia! Vergogna a chi lo ha lasciato solo in Vaticano, vergogna a quei cattolici adulti che lo hanno disprezzato e vergogna a tutti noi che non abbiamo pregato abbastanza per lui.
Gabriella

Gianpaolo1951 ha detto...

Spero solo che con questa decisione, il Santo Padre riesca a dare una svolta a questa Chiesa che di “Santa Romana” è rimasto ben poco!
Troppe beghe!…
Troppa politica!…
Troppo marcio!!!…
Credo che per un Pontefice così mite e sensibile che aveva come obiettivo primario la pulizia all’interno della Sua Chiesa, l’accerchiamento dei “lupi” sia stato al di sopra delle umane possibilità!
Convinto che tutti seguissero il Suo esempio e rispettassero l’Autorità Papale, ha ridato sacralità alla Santa Messa rimettendo Gesù Cristo al centro dell’altare, dando la Comunione in bocca e in ginocchio, liberalizzando il Vetus Ordo etc. etc.!
Credo anche che la tanto avversata questione dei Lefebvriani, abbia inciso non poco su questa Sua dolorosa decisione.
Che Dio ce lo conservi ancora!!!

medievale ha detto...

sicuramente i suoi motivi devono essere molto gravi, ma a me dipiace infinitamente. Gli ho sempre voluto molto bene e sempre gliene vorrò, resterà mio maestro e guida.

Anonimo ha detto...

Per noi ratzingeriani è dura, però l'ultimo compleanno quando aveva ricevuto i bavaresi aveva detto che era l'ultimo. D'altronde meglio così che gli ultimi anni di GPII che sembrava Breznev, ufficialmente raffredato. Sistemato Georg, era chiaro che non voleva essere più d'impiccio. Non ci resta che pregare, Eufemia

Anonimo ha detto...

sono distrutta

Anonimo ha detto...

Tra le motiviazioni serie per una scelta del genere a mio avviso c'e' anche quella di assicurare che chi governa sia il papa e non qualcun'altro in sua vece per ragioni di salute. Il pontificato precedente ha fatto vedere quanti problemi ha portato un "governo extra-papale".

Cavecanem ha detto...

Sono tristissimo

Anonimo ha detto...

Mi dispiace molto.
Ci vuole grande coraggio, e ancora una volta ha dimostrato di averne.

Maria ha detto...

sono senza parole

92Bonny92 ha detto...

Mi ha lasciato di sasso

Uomo di Chiesa ha detto...

NON CI POSSO CREDERE NON CI POSSO CREDERE NON CI POSSO CREDERE

Anonimo ha detto...

Gesto di grande umiltà e coraggio. Un grande uomo. Martina

Anonimo ha detto...

cerchiamo di essere sereni nei gesti e nelle parole. pensiamo a come il papa vorrebbe che ci comportassimo in questo momento.

Anonimo ha detto...

Anche io sono convinto che voglia evitare che la chiesa sia governata da altri, nel caso di una sua incapacità.

mariateresa ha detto...

aspettiamo che anche lui dica qualcosa e rispettiamo la sua decisione. E' un uomo che ha dedicato la sua vita alla Chiesa e merita il nostro rispetto. Il nostro affetto l'ha sempre avuto e sempre lo avrà. Io considero un privilegio averlo avuto per Papa in questi anni.

un ins.di Religione ha detto...

apprendo con immenso dolore e costernazione questa notizia!!..molti ora stanno facendo innumerevoli ipotesi sui motivi che hanno spinto il Papa ad assumere questa dolorosa decisione. Non credo che questo sia il momento... Questo è unicamente il momento di stringerci tutti idealmente attorno al nostro grande e amato Pontefice,pregando per Lui. La Beata Vergine di Lourdes,di cui oggi si celebra la ricorrenza liturgica,sostenga amorevolmente il Santo Padre che oggi ci ha davvero così presi tutti di sorpresa.
Un grande abbraccio Santità!!....

giuseppe ha detto...

Sono sconvolto, come voi tutti, ma se amiamo gli insegnamenti e la persona di Benedetto XVI, dobbiamo reagire con dignità, ammirando il suo esempio. Sicuramente la sua é stata una scelta molto sofferta e ci vuole tutta la grandezza della sua umiltà per sapere uscire dalla scena in punta di piedi. Anche se nel nostro cuore Benedetto XVI avrà in posto sempre speciale, ameremo e rispetteremo il nuovo papa, cosi come é giusto e come lui stesso ci chiederebbe di fare.

Miserere ha detto...

Non posso fare altro che piangere...

Alessandra Mirabella ha detto...

Ok...siamo tutti sconvolti. Non ce lo aspettavamo. Ricordiamoci solo una cosa: il Signore la Sua Chiesa non l'abbandona.

Miserere ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Salvatore ha detto...

Caro Papa, questa notizia ha provocato in noi molto dolore. Le siamo vicini con la preghiera e le diciamo GRAZIE per l'immensità del Suo pontificato. Se adesso riusciremo a superare questo dolore è grazie a Lei che ci ha insegnato a confidare in Dio. Preghiamo per Lei e per la Santa Chiesa. Confidiamo sempre nelle Sue preghiere.

gemma ha detto...

Probabilmente è' una decisione meditata, sofferta e datata, pure annunciata sotto certi aspetti, ed io la temevo, ma poi mi dicevo che sarebbe rimasto fino alla fine, nonostante gli auspici di sventura dei ratzingeriani traditi della prima ora. Mi dispiace solo che noi tutti non siamo riusciti a fargli capire quanto lo amiamo e quanto c' era bisogno di lui e ce ne sarebbe ancora. Tanti purtroppo hanno remato contro, anche coloro in cui aveva riposto fiducia. Ora in tanti dovranno finalmente assumersi le loro responsabilità, non più al riparo del parafulmine. E i giornalai di sventura saranno sazi. Prego la SS. Mamma di Lourdes che si prenda cura di lui

nella ha detto...

È un incubo. Spero di svegliarmi presto perché è' una cosa che mi fa molto male

mariateresa ha detto...

io mi dico da solo che le nostre preghiere e il nostro affetto lui li ha sentiti in tutti questi anni e che la Madonna l'ha sempre sostenuto, in situazioni così difficili che pochi avrebbero sopportato. E' stato ed è un gigante.

Anonimo ha detto...

<< Insorgi, spada, contro il mio pastore,
contro colui che è mio compagno.
Oracolo del Signore degli eserciti.
Percuoti il pastore e sia disperso il gregge,
allora volgerò la mano sopra i deboli>>. (Zaccaria, 13)
Papa Benedetto XVI è stato il pastore forse più percosso della storia della Chiesa, ma attraverso questa sofferenza, questo suo essere strappato dal suo gregge non dalla conclusione naturale della vita, ma da una decisione dettata da motivi precisi da lui esposti, e quindi proprio per questo più doloroso, la Chiesa - dopo l'iniziale smarrimento - potrà trarne quel bene che oggi non vediamo. Oggi siamo gli Apostoli nel Getsemani, ancora ignari di ciò che il Signore ci riserva; e quando gioiremo per il nuovo pontefice, avremo sempre presente il gesto sofferto di chi ci dona il grembo di un nuovo Conclave.
Preghiamo quindi per il Papa regnante e per il futuro della Chiesa.
Ester80.

gemma ha detto...

io penso che se avesse saputo di avere un sostegno maggiore probabilmente il venir meno della forza fisica lo avrebbe sconfortato meno. In tanti secondo me sotto sotto hanno lavorato perché in cuor suo arrivasse a questa decisione, clero, opinione pubblicata, associazionismo cattolico
Forse ora la tv dei vescovi deciderà di mandare l'ultimo concerto in suo onore ad un'orario diverso dalle 5.30 del mattino e forse troverà un angolo anche per l'ultimo discorso ai giovani seminaristi di Roma. Se non altro sono cambiate le prospettive per l'audience del l'emittente. Va a finire che pure Vespa gli dedica come non mai una serata e gli speciali tg non vadano all'una di notte. Mi aspetto che gli avvoltoi volino basso

Salvatore ha detto...

Caro Papa, questa notizia ha provocato in noi molto dolore. Le siamo vicini con la preghiera e le diciamo GRAZIE per l'immensità del Suo pontificato. Se adesso riusciremo a superare questo dolore è grazie a Lei che ci ha insegnato a confidare in Dio. Preghiamo per Lei e per la Santa Chiesa. Confidiamo sempre nelle Sue preghiere.

Alessandro ha detto...

Quo vadis domine? Speriamo e preghiamo . Alessandro

Uomo di Chiesa ha detto...

Ho sempre amato Papa Benedetto XVI , l'ho sempre considerato una roccia , una pietra , che mai si è tirato indietro davanti alle sofferenze , alle critiche e agli attacchi . Ma ora? Santo Padre che succede? Non abbandoni il suo gregge ora , ora che siamo schiacciati dalla secolarizzazione , guardati male perchè cristiani , ora che siamo confusi nella fede , Santità non ora la prego !

Anonimo ha detto...

lo speciale di Vespa in prima serata lo sento nell'aria. Stavolta anche i giubilei della regina Elisabetta potrebbero passare in secondo piano.

Anonimo ha detto...

Sono sconvolta...le lacrime scendono... forse fra qualche tempo capiremo il disegno del Signore...Benedetto è stato, è e sarà il mio Papa...le Sue parole sono state una fonte cui abbeverarmi....Prego per Lui e sarò sempre al Suo fianco.
Raffaella non smettere nel tuo compito!!!
li.pa.

medievale ha detto...

mi auguro solo che in questo momento, così solenne per la Chiesa, e così umanamente difficile per il Papa e per tutti i fedeli, i media dimostrino un filo di signorilità maggiore rispetto al passato (ci vuole poco) e non facciano scattare ancora una volta l'ossessione-compulsione dell'ennesimo confronto con il predecessore

Gianpaolo1951 ha detto...

Perdonami, Raffaella!
Che ne diresti di modificare il blog con un bel
“Seguaci di Papa Ratzinger”?

Anonimo ha detto...

http://www.corriere.it/foto_del_giorno/home/index_20130211.shtml