martedì 26 febbraio 2013

Il Papa rinuncia perché la Chiesa si converta (Marco Guzzi)

Clicca qui per leggere il commento.
Un appunto: i mea culpa del Giubileo sono stati pronunciati per gli errori compiuti nel passato, ma Papa Benedetto ha piu' volte chiedo perdono a Dio per gli errori commessi nel presente. Non si contano gli interventi di Benedetto, per esempio, in materia di abusi. Sull'aereo che lo portava negli Usa, egli non disse: "i preti pedofili si vergognino" ma "io mi vergogno". Anche allora carico' su di se' responsabilita' non sue. Sacrifico' se stesso per tutti. 
La rinuncia si inserisce in questo abbandono completo a Dio.

5 commenti:

cc ha detto...

Una domanda. Ma questa gente dove stava negli 8 anni del pontificato di Benedetto? Ma possibile che non si siano accorti con chi avevano a che fare? MA BENEDETTO IL SIGNORE, L'HO CAPITO IO CHE SONO UNA POVERA DEFICIENTE!!!!!!!

sonny ha detto...

Mi dispiace non averlo segnalato prima, era prevista la diretta su Telepace http://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/papaboys_rosario_latino/notizie/254538.shtml

Anonimo ha detto...

O.T.

Eventi gravi e molto significativi:
http://vaticaninsider.lastampa.it/nel-mondo/dettaglio-articolo/articolo/peru-peru-peru-22665/

Una sola nota: l'articolista dimentica che i "due personaggi di altissimo livello in Vaticano" ormai contano meno del due di briscola.

gianni

Eugenia ha detto...



cc forse eravamo intanti ad essere povere deficenti?????? Questa gente cc non si interessava del Pontificato di Benedetto se non per dargli addosso quando era il momento o quando qualcuno dall'interno, ricordiamoci che i nemici veri di Benedetto provengono dall'interno, gli davano il via libera per attaccarlo dai giornali e dai media in generale.

Anonimo ha detto...

Ma Stanislao, Sodano e Rodé protettori di maciel stan sempre lì....